Siediti meglio, lavora meglio

Una guida alla seduta ergonomica

Anche l’ergonomia ogni tanto va ripassata (e aggiornata).

Approfittiamo quindi di una serie di interessanti articoli di Vitra su come sedersi meglio per lavorare meglio, che vi riproponiamo tradotti in italiano, qui di seguito.

Sit Better, Work Better – a Guide to Ergonomic Seating

Ancor prima di dover rimanere in massa a casa, molti trascorrevano gran parte della vita lavorativa in luoghi diversi dai nostri uffici.

Lavorare da casa ti potrebbe sembrare meno statico, ma, senza il pendolarismo quotidiano o la ‘gita’ all’ora di pranzo, potresti trovarti a rimanere seduto in un posto più a lungo di prima e, come è risaputo, stare fermi per molto tempo è un grave rischio per la salute.

È essenziale quindi trovare la sedia operativa giusta, che promuova la posizione di seduta dinamica ottimale.

Imposta il tuo sedile e tavolo alla giusta altezza

Se la scrivania è ad un’altezza fissa, siediti normalmente sulla sedia e controlla che la parte superiore delle braccia possa pendere liberamente e che gli avambracci siano in grado di formare una linea orizzontale con la tastiera.

La parte superiore delle braccia e gli avambracci devono avere un angolo di 90 ° o più.

Organizzati in modo di avere uno spazio operativo dinamico

Una posizione seduta dinamica è obbligatoria.

Proteggi la schiena con frequenti cambiamenti nella postura seduta e alzandoti a intervalli regolari.

Continuare a muoversi è la strada per una buona salute.

Siediti per occupare l’intero sedile.

Lascia che la colonna vertebrale sia completamente supportata e sfrutta appieno gli schienali regolabili.

Continua a muoverti e cambia posizione durante il giorno

Mantieni la salute alzandoti e spostandoti a intervalli regolari.

Se hai una scrivania regolabile in altezza, lavora in piedi per una parte della giornata; in caso contrario, alzati mentre leggi i documenti e misura a grandi passi la stanza quando fai le chiamate.

Stare seduti per lunghi periodi di tempo mette a dura prova la schiena e la colonna vertebrale, il che può causare problemi alla schiena e un notevole disagio a lungo termine.

Nella scelta della sedia giusta, devi considerare non solo il tuo fisico, ma anche i tipi di lavoro che ti ritrovi a svolgere durante il giorno:

Partecipi a riunioni online guardando lo schermo o hai le mani sulla tastiera, sul mouse o sullo stilo?

C’è una sedia operativa giusta per ogni persona e per ogni lavoro.

Nota: Aggiungo che scegliere una sedia operativa è come scegliere un materasso. Saremo seduti su quell’oggetto molte più ore di quando saremo distesi a letto (purtroppo!) e spenderemo molto di più per il computer e il software che per la sedia.

Venite a provare quella che più si adatta alla vostra vita o a quella dei vostri dipendenti nel nostro showroom.

La vostra schiena vi ringrazierà

L’ufficio al tempo del Corona Virus: 6 passi per la sicurezza


“Abbiamo iniziato il progetto The 6 feet office con l’ambizione di rendere il mondo più sicuro e di tornare prima al lavoro. Crediamo che un posto di lavoro sicuro e salubre sia al centro di ciò che sarà il business nel futuro

Jeroen Lokerse, responsabile Cushman & Wakefield nei Paesi Bassi.

Il concept di 6 feet office è composto da sei elementi:

Primo: un’analisi concisa ma approfondita dell’attuale ambiente di lavoro nell’ottica di implementare ogni possibile miglioria per contrastare la diffusione del virus;

Secondo: un insieme di accordi e regole di condotta semplici e chiare che mettono al primo posto la sicurezza di tutti (vedi sotto);

Terzo: un sistema di segnalazione visivo di percorso unico per ogni ufficio, che rende i flussi di traffico completamente sicuri;

Quarto: un luogo di lavoro adattato e completamente attrezzato in cui l’utente può lavorare in sicurezza;

Quinto: un dipendente addestrato che fornisca consulenza e garantisca operativamente un ambiente della struttura perfettamente funzionante e sicuro;

Sesto: un certificato che attesti che sono state prese misure per implementare un ambiente di lavoro sicuro dai virus.

Tratto da:
The 6 feet office Project (cushmanwakefield.com)

Forse ti interessa anche:

L’ufficio al tempo del Corona Virus: regole di sicurezza

Regole di condotta per mantenere la sicurezza in ufficio, Cushman & Wakefield ne individua 6:

1 Vivere il luogo di lavoro con serenità, ma agire sempre in modo responsabile;

2 Attenersi alle regole e seguire le indicazioni;

3 Stare a 6 piedi di distanza (182 cm circa) l’uno dall’altro;

4 Camminare per l’ufficio in senso orario, sempre e ovunque;

5 Entrare e uscire dalla sala riunioni come indicato;

6 Sostituire il proprio tappetino da scrivania quotidianamente e lasciare una scrivania pulita.

Un video mostra con maggiore chiarezza cosa prevede il progetto The 6 feet office (tratto dall’account Facebook di Cushman & Wakefield)

Di che cosa hai bisogno per proteggerti dai virus?

I purificatori d’aria AeraMax Professional, grazie ad un sistema complesso di filtri, sono in grado di eliminare dall’aria di un ambiente chiuso fino al 99,97% di tutte le sostanze inquinanti e pericolose.

AeramaxPro veicola l’aria presente in un ambiente tramite una ventola interna facendola passare attraverso una serie di stadi filtranti e uno ionizzatore.

In particolare l’aria passa anche attraverso un filtro HEPA VERO ad altissime prestazioni che cattura tutte le particelle di diametro superiore ai 0,3 micron intrappolando, oltre agli allergeni, polveri sottili e quant’altro, anche virus e batteri che hanno dimensione superiori a questo diametro.

Gli Aeramax Pro sono adatti per ambienti di grandi dimensioni perché i singoli prodotti gestiscono aree di 65,00 o 130,00 mq a seconda del prodotto

Utili anche contro l’influenza H1N1

Per dare un’idea dell’efficienza dei purificatori AeramaxPRO qui sotto trovate i risultati di un test fatto da una società indipendente sull’influenza A(H1N1), ovvero l’influenza suina che qualche anno fa aveva messo in allerta anche l’OMS; dopo solo 35 minuti la presenza del virus passa a zero.

Contattaci per un preventivo 049/8791870info@ambienteufficio.it

Il feng shui in ufficio

Credits: Brian Jeffery Beggerly under CC (modified photo)

Chi non ha mai sentito parlare di Feng Shui? Ormai quest’arte millenaria cinese è diventata parte integrante del parlare comune, non senza superficialità.

L’obiettivo principale del Feng Shui è creare ambienti favorevoli al benessere delle persone che vi abitano, nel rispetto dell’ambiente naturale.

Michela Martini di Spazi Fluidi

Proprio Michela Martini ci ha accompagnato nell’incontro, che abbiamo organizzato all’interno del corso Smart Working presso l’Ordine degli Architetti di Padova (qui un’altro articolo sul corso!).

Durante l’interessantissima lezione tenuta da Michela abbiamo scoperto che i principi del Feng Shui si possono applicare anche all’interno dell’ambiente di lavoro.

Ci siamo mai chiesti perché non ci sentiamo bene in un certo luogo? Michela ci ha posto delle domande, riporto quelle più interessanti:

  • È bello il tuo ufficio? Ti piace entrarvi e rimanerci a lavorare ogni giorno?
  • Il tuo ufficio favorisce la concentrazione?
  • L’ambiente in cui lavori riflette l’immagine della somma di denaro che vuoi guadagnare ogni mese o anno?

Se non ci siamo mai interrogati su questo, potremmo anche cominciare ora, e magari seguire le indicazioni di una professionista come Michela inserendo i materiali giusti al posto giusto, quelli che ci fanno stare bene e che ci aiutano a produrre di più.

Oggi la scelta dei materiali è facilitata non solo dalla sempre crescente esperienza e specializzazione di chi lavora nel settore, ma anche dall’enorme scelta offerta dai produttori.

Qui di seguito lasciamo un assaggino degli spunti che ha lanciato Michela. In poche ore non è possibile trasmettere tutta la filosofia e le tecniche del Feng Shui, ma possiamo dire che ci ha veramente stuzzicato e incuriosito, lasciandoci tanta voglia di approfondire l’argomento!

Natale : suggerimenti per uno Smart Christmas

 

Il Natale è uno dei momenti più magici dell’anno, ma come ben sappiamo il periodo tra dicembre e gennaio può essere davvero stressante.

Ecco qualche consiglio per migliorare il nostro Natale e godersi nel migliore dei modi le feste.

Il fascino del Natale ci colpisce fin da bambini, con le sue luci, i camini accesi, la neve ed i regali.  Scadenze ed incombenze di fine anno possono però essere motivo di stress e sta a noi e ai nostri collaboratori rivedere alcune strategie nell’organizzazione dell’ufficio. Riflettere sui modi e i luoghi del lavoro è di fondamentale importanza per ridurre il malessere e la tensione. Vi suggeriamo qualche trucco per trasformare il vostro Natale in uno

Smart Christmas!

Lavorare in “C”

Smart Working: un modo intelligente di lavorare. Questo nuovo concetto di lavoro sta incontrando sempre più favori, tanto da attirare l’interesse del governo che ha pensato di fare una legge in proposito. Negli uffici contemporanei, il percorso produttivo comprende sia attività individuali che di gruppo, ma spesso queste due modalità non possono essere separate l’una dall’altra. Lavorare in “C” significa capacità di gestire 4 fattori fondamentali:

  • Concentrazione
  • Comunicazione
  • Collaborazione
  • Contemplazione.

Avete bisogno di qualche consiglio? Ambiente Ufficio è qui per fornirvi mille possibili soluzioni!

Ripensare gli spazi

La concezione dello spazio-ufficio sta via via cambiando. Concetti come “la scrivania è il mio regno” sono ormai desueti. La dinamicità del mondo moderno ha fatto diventare il lavoro sempre più flessibile, modificando spesso i luoghi, i tempi e le modalità dell’attività lavorativa. Smart Christmas significa ripensare il layout del nostro ufficio, gli spazi al suo interno e le dinamiche che possono nascere da un ambiente rinnovato. Bilanciare le diverse zone dell’ufficio è diventata una sfida stimolante per ogni azienda che vuole rilanciarsi nel panorama moderno.

Comfort acustico

Negli ultimi anni è cresciuta la tendenza a creare ambienti lavorativi molto ampi. A questo si aggiunga il fatto che i materiali usati (vetri, metalli…) sono molto riverberanti. Il rumore all’interno dell’ufficio può diventare insostenibile, alzando notevolmente il livello di stanchezza e stress. Fortunatamente possono essere adottate delle soluzioni confortevoli sia per le nostre orecchie, che per i nostri occhi. Oggi infatti l’efficienza e la risoluzione dei problemi va di pari passo con l’esigenza di avere un ambiente accogliente ed esteticamente piacevole. Per questo Ambiente Ufficio ha studiato una soluzione ad hoc! Consigliamo di consultare il catalogo dei nostri nuovi pannelli fonoassorbenti LvB.

Programmazione

Programmare è vitale, tanto più in un periodo così frenetico. Datevi delle scadenze precise, organizzate i vostri incontri e programmate le cose da fare al rientro dalla settimana bianca. Cercate di non accumulare lavoro, alla lunga può diventare stressante e difficile da gestire, mettendo in difficoltà anche altri aspetti della vostra vita.

Relax!

Prendetevi del tempo per voi stessi, per la vostra famiglia, per i vostri interessi. Il lavoro nobilita l’uomo ma non deve diventare totalizzante nella nostra vita. Ritagliarsi del tempo per se stessi è spesso necessario per ricaricare le pile, godersi un po’ di relax e ripartire al meglio!

Buon Smart Christmas a tutti!

 

 

 

E il montaggio?

Il montaggio è una parte importantissima del processo d’acquisto

Quando scegli i mobili per il tuo nuovo ufficio sembra che sia Natale: certamente sceglierai in modo funzionale ed essenziale, ma un occhio speciale lo dedicherai a quell’elemento di design che renderà unico il tuo luogo di lavoro, che caratterizzerà la reception o aiuterà i tuoi clienti a rilassarsi in sala d’aspetto.

La fase di progetto, accompagnata dai consigli esperti dei nostri agenti e dalle soluzioni proposte dall’ufficio tecnico è certamente la più emozionante: è facile infatti immaginare i colori, guardando le cartelle dei tessuti, mentre i disegni dei nostri interior designer fanno veramente spaziare la fantasia.

Dopo la scelta, un mesetto d’attesa e arriva finalmente l’agognato giorno del montaggio. Sembra una sciocchezza, ma è proprio in questo giorno che si decide tutto. I nostri tecnici del montaggio hanno la responsabilità di rendere reale quel mobile venduto dagli agenti e  disegnato dallo staff tecnico, come avevi sognato tu.

Ecco cosa ci scrivono i nostri clienti:

Dal telefono di una nostra agenteI tecnici del montaggio hanno sulle spalle il peso dell’immagine dell’azienda, perché saranno gli ultimi a vedere il volto del cliente, sperando in un sorriso di soddisfazione una volta terminato il lavoro.

I nostri tecnici del montaggio hanno la capacità di far risplendere quel sorriso e noi, con questo articolo vogliamo ringraziarli!

In fondo, se investi migliaia di Euro nel design perfetto di una parete di vetro, se scegli la scrivania più elegante e di design per stupire i tuoi clienti e la concorrenza, non sarebbe un po’ imbarazzante se alla fine fosse montato tutto male? Ecco perché noi abbiamo scelto collaboratori professionisti, assicurati, esperti e precisi, che non deludono le aspettative dei nostri clienti.

GRAZIE RAGAZZI!

Ecco per esempio alcune foto “di cantiere”, prese con telefono per testimoniare l’avanzamento lavori per la libreria Naos di Unifor  appesa a parete.

 

 

Ufficio e vacanze: come prepararsi per le ferie

ambiente ufficio e vacanze

Agosto è quel mese in cui ufficio e vacanze rischiano di confondersi, se non ci organizziamo bene

Già partito per le vacanze? Qualcuno parte, qualcuno resta, noi ne abbiamo ancora per qualche giorno, ma ne approfittiamo per darti alcuni consigli non necessariamente di arredo ufficio, per goderti appieno le tue ferie e per tornare ancora più carico.

A Settembre saremo qui ad aspettarti, magari avrai voglia di ripensare al layout!

Ecco i consigli per partire tranquilli e passare delle vacanze veramente rigeneranti!

1- Concludi

Termina le faccende urgenti, rispondi alle email che avevi lasciato in sospeso, non lasciare nulla, o quasi, a metà.

Ambiente ufficio pianificazione2- Pianifica

Al tuo ritorno si ripartirà con molta energia: prepara una lista di ciò che dovrai fare, poi dimenticala, la troverai non appena rientri.

Se hai la possibilità, organizza già ora alcune riunioni a cui parteciperai al tuo rientro, in questo modo ottimizzi i classici tempi morti post-ferie.

3- Delega

Alcuni colleghi rimangono in ufficio? Fa in modo che possano eseguire il tuo lavoro, se necessario, comunica il luogo (reale o virtuale) in cui hai lasciato tutte le informazioni, renderai molto più facile l’organizzazione e nessuno dovrà cercarti, anche questo è smart working!

4- Informa

Fà sapere alle persone con cui hai contatti frequenti (clienti, fornitori e consulenti) che sarai assente dal lavoro o che l’ufficio è chiuso e programma la risposta automatica nella casella email: è molto utile!

5- Backup e pulizia

Fare un backup del proprio lavoro non è mai inutile e previene eventuali brutte sorprese. Visto che ci siamo possiamo ripulire i computer ed eliminare tutto ciò che occupa spazio prezioso, memoria ancora più preziosa e rallenta le prestazioni dei computer…

6- RiAmbiente ufficio in ordinepulisci anche offline

La postazione di lavoro e gli archivi, i cataloghi: ogni cosa dev’essere lasciata in ordine prima di partire: al nostro ritorno saremo accolti da un ambiente aperto ed equilibrato e non dovremo cercare le pratiche ed i progetti di cui, nel frattempo, ci siamo dimenticati…

Prima di uscire lancia un’occhiata: vedi quello che vuoi trovare al tuo ritorno?

Pensa se a Settembre vorrai fare qualche cambiamento!

7- Disconnetti

Sul serio, dimenticati di tutto o quasi: le vacanze sono state inventate proprio per questo, Ambiente ufficio beachcosì è possibile ricaricarsi, godere della propria vita, della propria famiglia, degli amici, non sono questi i valori più importanti?

…e Ambiente Ufficio?

Saremo pronti per ripartire il 31 Agosto

Buone vacanze a tutti!